Ferro battuto e metalli

Questa lavorazione ha origini antiche e si occupa della lavorazione di uno dei materiali più usati dall’uomo. La lavorazione a caldo del ferro si ha riscaldando il metallo al calor rosso per mezzo di una forgia e quindi battendolo sull’incudine o attraverso altri sistemi dandogli forme che possono essere di uso pratico (inferriate, ringhiere, cancellate) o di uso puramente ornamentale (lampade, lampadari ed altri oggetti di arredamento).
Essendo un lavoro esclusivamente manuale si presta benissimo a personalizzare gli oggetti che possono essere eseguiti su disegno del cliente adattandoli alle diverse architetture. A Pietrasanta si possono ancora trovare esempi di questa difficile arte che si e mantenuta per tradizione familiare. Si tratta quindi di piccole aziende che fanno della qualità il loro punto di forza. Oltre alla lavorazione del ferro queste fucine possono riprodurre oggetti in rame eseguiti con la tecnica dello sbalzo che consiste nel ricavare forme di oggetti o scene di vita, da lamine di rame creando i rilievi con ceselli appositi. Inoltre e qui, spesso in collaborazione con le fonderie ma anche in maniera autonoma, che si possono eseguire portali in stile classico, come si possono spesso vedere nelle nostre chiese od in costruzioni di stile classico. E’ ancora qui che possono essere eseguiti lavori di uso ecclesiale come tabernacoli od ostensori ed in ogni caso lavori da eseguire anche con materiali compositi di qualsiasi stile.